Condividi su Facebook Condividi su Twitter

20/10/2014

Suzuki Rally CUP 2014 a Alessandro ULIANA

 In coppia con Angelo Mirolo, il trevigiano è il settimo vincitore della serie monomarca di Suzuki Italia. I portacolori della TRT La Scuderia, s’aggiudicano il titolo al rally Trofeo ACI Como, settimo eultimo appuntamentostagionale con la Swift Sport 1600 Gruppo N2

Pilota di grande esperienza e protagonista della SuzukiRally Cup sin dalla prima edizione, sabato scorso al rally Trofeo ACI Como Alessandro Uliana ha firmato la settima e incerta edizione del monomarca di Suzuki Italia. 

Alessandro Uliana della TRT La Scuderia, aveva nel passato vinto la serie invernale della Rally Cup su sterrato, in coppia con Angelo Mirolo al volante di Swift Sport1600 Gruppo N2, il trevigiano è colui che, negli anni. ha vinto il più alto numero di gare, senza riuscire a dar corpo alle ambizioni d’affermazione assoluta. La sua “attesa” è stata premiata con la vittoria nella stagione più combattuta e avvincente della settennale storia. Il giusto e ricco premio alla perseveranza, competitività e serietà di un pilota tra i più veloci, appassionati, fedeli, ma anche sfortunati, tra i tutti coloro che hanno partecipato alla Suzuki Rally Cup. 

Obbligati a vincere. E’ stato il leitmotiv dell’ultimo round del campionato di Suzuki Italia. Settimo e conclusivo atto dell’annata, corso sulle speciali disegnate sui colli attorno al lago di Como dai quattro contendenti per la corona finale. Un poker d’assi presentatisi al via con pari ambizioni e, soprattutto, probabilità di vittoria. Una prova secca, senza possibilità d’appello: preparazione, concentrazione e velocità le condizioni necessarie per vincere

Mai così deciso e carico s’era visto Uliana nei giorni precedenti la gara. Marco Soliani, l’emiliano che guidava la classifica assoluta di campionato, puntava ad una gara tattica, come è stata caratterizzata la sua stagione. Dino Romano lasciava trasparire la grinta e la determinazione. A tutti faceva da contraltare l’apparente calma di Paolo Amorisco, campione uscente, ma ben intenzionato a ribadirsi

La sfida inizia ancora prima del via: allo shakedown, il test pre gara, Uliana e Amorisco anticipano le mosse, e sono solo cinque i decimi di secondo di vantaggio del trevigiano sul cuneese. Soliani affina l’assetto, Romano non scende in campo.

Il rally inizia di buon mattino, gli otto chilometri della prima prova di Alpe Grande sono interlocutori, ma Uliana stacca di 2”8 Amorisco risultando il più veloce anche della classe N2; segue terzo Romano, con undici secondi di ritardo dal veneto; Soliani controlla da quarto. 

La prova di Val Cavargna è tosta, ventinove chilometri da spezzare le braccia a chiunque. Ancora Uliana primo, con tre secondi e due su Amorisco, secondo anche nella generale, con un ritardo di sei secondi. Soliani sale al terzo posto, si ritira infatti Dino Romano per noie a una sospensione.

Riposo al Parco Assistenza di Porlezza e a seguire, in successione, il secondo passaggio sulle medesime piesse che danno il primo scossone alla classifica: lo pneumatico della ruota anteriore sinistra della Swift di Uliana perde pressione per la rottura della valvola e il veneto perde la leadership a favore di Amorisco; il piemontese è primo dopo la terza piesse, avanti di 17”3 ad Uliana, terzo sempre Soliani. La rottura di un manicotto dell’acqua di raffreddamento del quattro cilindri della Swift stoppa però ogni velleità e la corsa di Amorisco, nella quarta e quindi decisiva prova speciale. Uliana torna al comando della gara, che va a vincere con margine su Soliani

Uliana e Mirolo vincono anche la gara della Classe N2, nella quale Soliani e Pittino sono terzi

Nel Campionato Italiano WRC, serie Tricolore ACI Csai dove si è svolta la Suzuki Rally Cup, Uliana e Mirolo si piazzano al secondo posto della classifica di Gruppo N, mentre Amorisco e Cavallotto sono terzi; i veneti vincono la classifica del Gruppo N 2 Ruote Motrici, con secondi Amorisco e Cavallotto.

 

Vincitori round Suzuki Rally Cup 2014:

Marco Soliani e Cristian Darchi al Rally 1000 Miglia;

Paolo Amorisco e Giulia Cresta al Rally della Lanterna;

Amorisco e Cavallotto al Rally del Salento;

Alessandro Uliana e Angelo Mirolo al Rally della Marca;

Amorisco e Cavallotto al Rally Circuito di Cremona;

Amorisco e Cavallotto al Rally San Martino di Castrozza;

Alessandro Uliana e Angelo Mirolo al Rally Trofeo ACI Como.

 

Classifica Suzuki Rally Cup,

Assoluta:

1. Uliana 95;

2. Soliani 88;

3. Amorisco 75;

4. Romano 72;

5. Mollo 52;

6. Palmiero 46;

7. Cagni 25;

8. "Cerutti Gino" 24.

 

 

Navigatori:

1. Pittino 154;

2. Cavallotto 50.

 

Under 23:

1. Davide Cagni

 

Classifica Assoluta Montepremi:

Alessandro Uliana Suzuki= Swift Sport 1600 + 11.000.00 Euro premio Michelin;

Marco Soliani= 7.500,00 Euro + 5.000,00 Premio Michelin;

Paolo Amorisco= 5.000,00 Euro;

Dino Romano= 3.000,00 Euro + 2.000,00 Euro Premio Michelin;

Roberto Mollo= 2.000,00 Euro;

Gianni Palmiero= 1.500,00 Euro;

Davide Cagni= 1.000,00 Euro + 1.500,00 Euro Premio Under 23

 

Navigatori:

Clio Pittino= 1.000,00 Euro

Ultime news

21.09.2020

Video Rally Targa Florio 2020

Al seguente indirizzo potete scaricare il video del Rally Targa Florio…...

› Leggi la news

14.09.2020

Alla Targa Florio Nicola Schileo vince il terzo round del Suzuki Rally Cup

-Nella gara automobilistica più antica del mondo…….

› Leggi la news

09.09.2020

Alla Targa Florio va in scena il terzo round del Suzuki Rally Cup

Con il Campionato Italiano Rally riparte anche la corsa per la Suzuki Rally Cup……….

› Leggi la news
› Leggi tutte le news

SCOPRI GLI ALTRI CAMPIONATI

C.I. Cross Country Rally

Campionato C.I. Cross Country Rally
Collegati al Campionato

Suzuki Challenge

Campionato Suzuki Challenge
Collegati al Campionato